bandiera estoneObiettivo del Controllo di Vicinato in Estonia è creare un ambiente più sicuro attraverso la cooperazione dei membri della comunità. Polizia e governo locale collaborano con le reti di vicinato e, se necessario, coinvolgono anche altri soggetti interessati al progetto. In generale il controllo e il capitale sociale sviluppato nelle comunità sono i valori principali e la forza che genera risultati positivi. Qualcuno potrebbe affermare che non è necessario il Controllo di Vicinato per creare coesione sociale, ma in Estonia è stato il modo più semplice per conoscersi tra vicini, nonché sviluppare buone relazioni con le Forze dell'Ordine ed altre associazioni. I gruppi di vicinato (attraverso la loro rete nazionale) hanno avuto la possibilità di prendere parte a decisioni strategiche in materia di sicurezza, a livello statale o locale, e partecipare al processo di formulazione di nuove leggi. La ONG “Controllo di Vicinato Estone” è un partner cruciale per lo Stato in materia di prevenzione della criminalità, lavoro volontario e coinvolgimento dei cittadini.

A livello statale è chiara la consapevolezza che la sicurezza inizia da ogni singola persona. Lo Stato sta pertanto cercando modi su come raggiungere i cittadini, addestrarli, offrire consulenza e informazioni in materia di prevenzione della criminalità e vivere in sicurezza. In Estonia il Controllo di Vicinato offre un ottimo partenariato. I suoi membri sono già organizzati, facili da raggiungere e già sensibilizzati al tema della sicurezza.

Per sviluppare attività di successo non è sufficiente avere il sostegno e l’incoraggiamento statale. È necessario che le aree in cui si sviluppa il Controllo di Vicinato si sostengano a vicenda, oltre al supporto delle Forze dell'Ordine e dei governi locali. Il ruolo dell’ONG “Controllo di Vicinato Estone” è quello di coordinare la cooperazione, se necessario, offrire formazione e consulenza. Il successo del Controllo di Vicinato è dovuto al passaparola dei cittadini – le persone parlano del progetto e delle loro esperienze positive e questo crea interesse nei confronti del progetto anche in altre comunità.

Il nostro messaggio ai membri del Controllo di Vicinato è che nessuno creerà sicurezza al loro posto. Ci sono strutture e sistemi che ci supportano ma l’iniziativa principale deve venire da noi. Questa è la “buona pratica” che suggeriamo di utilizzare. All'inizio del 2000, quando iniziammo le nostre attività, le persone si aspettavano che il Controllo di Vicinato “facesse” qualcosa per loro, che l'organizzazione fosse responsabile della loro maggiore sicurezza. Ci siamo resi conto che si è trattato di un nostro errore di comunicazione che ha creato false aspettative. Oggi invece spieghiamo chiaramente le modalità attraverso cui il Controllo di Vicinato può aiutare a raggiungere i risultati sperati. Non dipende dal numero di poliziotti o dalle attività dell’ONG, ma dall’attività degli stessi membri del Controllo di Vicinato. Il nostro obiettivo è fornire loro informazioni e conoscenze al fine di produrre detti risultati – leggi, consigli per la sicurezza, metodi per adottare la prevenzione contro il crimine, ecc. Questa è la lezione che abbiamo imparato– una comunicazione chiara e comprensibile.

Come altri paesi europei, l’Estonia gode dei più bassi tassi di criminalità dai tempi dell’indipendenza. La paura del crimine è bassa e le persone non considerano la sicurezza una delle loro preoccupazioni principali. Ci sono diverse ragioni dietro il basso tasso di criminalità, una di queste potrebbe essere determinata dal fatto che le persone sanno usare meglio la tecnologia per proteggere le loro proprietà (maggiore conoscenza) ma anche perché diverse tecnologie di comunicazione favoriscono un miglior legame tra vicini (maggiore controllo sociale e coesione). Entrambi sono frutto delle attività del Controllo di Vicinato pertanto ci domandiamo se dietro la diminuzione del tasso di criminalità ci sia anche l’azione del Controllo di Vicinato.

In Estonia l’ONG non è soltanto responsabile della promozione del Controllo di Vicinato ma tenta anche di attirare l’attenzione della società sullo sviluppo delle comunità. Ogni anno lanciamo la campagna “Il miglior vicino” in cui le persone possono proporre i propri vicini, spiegando per quale motivo dovrebbero ricevere tale titolo. Le buone relazioni tra vicini producono molti benefici. L’aumento della sicurezza è solo uno di questi. Con questa campagna vogliamo dimostrare che l’Estonia è un paese pieno di comunità con buoni vicini, con la speranza di ispirare altre comunità di vicinato.

Stiamo attivamente cooperando con diverse istituzioni governative che spesso mostrano un atteggiamento favorevole e di sostegno. Molte volte i funzionari pubblici fanno molto più di quel che la loro posizione lavorativa richiederebbe. Per indicare ai cittadini la loro cura ed il loro alto senso di responsabilità, abbiamo lanciato la campagna annuale “Riconoscimento per i funzionari”. Negli ultimi anni abbiamo organizzato le nostre campagne tramite la piattaforma Facebook, che ha aumentato la partecipazione e la visibilità di entrambe le campagne.

Prendersi cura, osservare e rispondere sono le parole chiave del successo del movimento del Controllo di Vicinato. Per ottenere risultati positivi e sostenibili ci sono diversi fattori da tenere in considerazione: supporto governativo, una forte società civile ed entusiasmo solo per indicarne alcuni. L’approccio complessivo è comunque quello che permette di avere successo e sostenibilità.

Tiina Ristmae

 

 

Tiina Ristmäe
Presidente ONG Neighborhood Watch Estone (www.naabrivalve.ee)

 

Condividi su

Seguici su